L’Associazione Sicilia in Treno è lieta di comunicare agli appassionati siciliani del mondo delle ferrovie e, in particolare, di modellismo ferroviario, di avere aderito alla Federazione Italiana Modellisti Ferroviari e Amici della Ferrovia (F.I.M.F.).
La Federazione è stata fondata a Genova nel 1953 con lo scopo di promuovere, sostenere e diffondere in Italia l'interesse per le ferrovie e, più in generale, per ogni mezzo di trasporto su rotaia, sia nel campo modellistico che reale, nonché la conoscenza dei loro più svariati aspetti.
Molto interessante è il bollettino F.I.M.F., periodico bimestrale di informazione e tecnica che viene inviato a ciascun iscritto.

Interessantissima iniziativa da non perdere della Ferrovia Circmuetnea per festeggiare i primi 20 anni della Metropolitana di Catania, gestita appunto da FCE e che sta vivendo negli ultimi tempi una crescita esponenziale in termini di utenti e di espansione della rete. Riportiamo il comunicato diramato dalla pagina ufficiale FB della azienda ferroviaria:

VisitiamoInsieme il cuore della FCE per la Festa dei primi 20 anni della Metro!

Recandosi alla Stazione Ferrovia Circumetnea - Metropolitana di Catania, sabato 29 Giugno sarà possibile visitare la Dirigenza Centrale Operativa (DCO) e il Posto Centrale Operativo (PCO) dalle 17:00 alle 20:00.

Inoltre ricordiamo che per queste visite guidate, è necessario prenotarsi telefonando allo 095541250 o inviando un messaggio privato sulla pagina Facebook ufficiale specificando i seguenti dati: nome, cognome, numero di telefono o email.

#FCE #20AnnidiMetropolitana #MetropolitanaCatania #MetroCatania

Sul tema del servizio ferroviario da e per la Sicilia, pubblichiamo il carteggio inviatoci dal Prof. Giuseppe Ferreri il quale ha, negli scorsi mesi, proposto a vari attori un potenziamento dell’offerta ferroviaria passeggeri specificamente indirizzata alla utenza isolana.. Riteniamo infatti che esso si inquadri bene in una discussione sempre viva e che vi siano spunti di interesse.

La proposta, esattamente nella forma con la quale ve la proponiamo, è stata già inviata nel corso degli gli ultimi mesi al Ministro dei Trasporti, al Presidente della Regione Siciliana e all'Assessore ai Trasporti della Regione Siciliana. Mentre ci risulta si sia ancora in attesa di una risposta da parte della Regione Siciliana (vedi in tal senso la lettera di sollecito del prof. Ferreri), Il 4 dicembre 2018 il Ministero dei Trasporti ha trasmesso il suggerimento del Prof. Ferreri a Trenitalia, che ha in effetti dato una prima risposta, molto ben argomentata, che riportiamo anch’essa integralmente. 

Vi lasciamo quindi alla lettura della idea del Prof. Ferreri, rinviando a fine articolo le considerazioni di SiT sull’argomento. Essendo quello degli orari per il miglioramento del servizio ferroviario da/per la Sicilia un tema tutt’altro che facile da affrontare date le caratteristiche della rete ferroviaria siciliana e il problema dell’attraversamento dello stretto, invitiamo i nostri lettori a inviarci via mail, all’indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o sul gruppo FB della associazione, considerazioni e/o modifiche alla proposta esposta in questo articolo, chiedendo, come sempre, in caso di critiche o dibattiti, un tono pacato e rispettoso di tutti suggerimenti che dovessero essere presentati.

Sicilia in Treno ha accompagnato (15 giugno) il gruppo di soci dell’Associazione degli amici della ferrovia di Atene (Σύλλογος Φίλων του Σιδηροδρόμου) che, in occasione del viaggio ferroviario che sta effettuando in Sicilia e Calabria, ha programmato e richiesto anche la visita presso il Deposito Locomotive di Palermo.
SiT ha ricevuto la segnalazione della richiesta degli amici greci da Ferrovie Siciliane (Messina) e ha subito verificato presso la Direzione Regionale di Trenitalia la possibilità di organizzare la visita, ricevendo un graditissimo assenso, che ha suscitato l’entusiasmo di quelli che possiamo già definire, a maggior ragione dopo averli  incontrati, i nostri amici greci.
La visita si è svolta con la guida del personale di Trenitalia e di soci di SiT.

foto -  Salvo Bottaro

Pubblichiamo alcune recenti foto della locomotiva a vapore Gr. 740.072, già apparse sul gruppo FB Train Hunters, scattate con l’uso di un drone dagli amici Fabio Nuzzaci e Salvo Bottaro, che ringraziamo per gli scatti.

Le foto documentano l’attuale critico stato di conservazione della 740.072. Avevamo già scritto di questa macchina alcune settimane fa, in occasione di un principio di incendio sviluppatosi all’interno della cabina e domato tempestivamente dai vigili del Fuoco. Come si può constatare dalle immagini, la vaporiera, posta nel 1987 sul tronchino dove ancora risiede, prendendo tutte le precauzioni per un possibile ritorno all’esercizio, è oggi davvero bisognosa di interventi di restauro che fermino il degrado di molte delle sue parti.

Inoltre, la presenza di un materasso nella carbonaia, come si evince dalle riprese dall’alto, a testimonianza di un uso improprio del monumento da parte di senza-tetto, sottolinea qualora ve ne fosse conferma, anche per questa locomotiva, che tale modalità di monumentazione non è la strada giusta per conservare in modo corretto un rotabile così prezioso.