L’Associazione Sicilia in Treno segnala a tutti gli appassionati di ferrovie, ed in particolare di tecnica ferroviaria, il prossimo seminario organizzato dalla Sezione di Palermo del Collegio Ingegneri Ferroviari Italiani (C.I.F.I.), sul tema delle "Tecnologie innovative nel futuro del segnalamento ferroviario".
Il seminario si svolgerà venerdì 26 maggio 2017, dalle ore 8:45 presso l'Aula R. Savagnone del Dipartimento di Energia, Ingegneria dell’Informazione e Modelli Matematici (DEIM) della Scuola Politecnica dell'Università degli Studi di Palermo (Edificio 9).
Il C.I.F.I ha organizzato la manifestazione in collaborazione con la Associazione Italiana di Elettrotecnica, Elettronica, Automazione, Informatica e Telecomunicazioni (AEIT – sezione di Palermo) e con il supporto del Dipartimento DEIM, dell'Ordine degli Ingegneri della Provincia di Palermo e di Rete Ferroviaria Italiana.

L’Associazione Sicilia in Treno ha il piacere di segnalare il prossimo viaggio del treno storico siciliano di Fondazione FS Italiane, organizzato dall’Associazione Ferrovie Kaos, il “Treno della Scala dei Turchi”.
Il giorno 28 maggio sarà possibile partire dalla stazione di Palermo Centrale per raggiungere la stazione di Porto Empedocle Centrale e da qui, con un trasferimento in pullman, si potrà raggiungere la spiaggia della Scala dei Turchi, in territorio di Realmonte. Si tratta di uno dei tratti di costa più belli della Sicilia, dominato da una parete di marna bianca stratificata a formare, appunto, una maestosa scalinata.

EDIT: INFORMIAMO CHE PER MOTIVI ORGANIZZATIVI I TRASFERIMENTI DA PALERMO A COSENZA E RIT. SARANNO EFFETTUATI IN TRENO. PER MAGGIORI INFORMAZIONI POTETE CONTATTARE L'AGENZIA BORZÌ VIAGGI (091225511) PER PRENOTARE SINO AD ESAURIMENTO DEI POSTI DISPONIBILI.

L’Associazione Sicilia in Treno organizza il “Viaggio sul Treno della Sila”, un Week End a tutto vapore sulla neve, con il “Treno della Sila – Itinerario della Neve” organizzato con l’Associazione Ferrovie in Calabria, convenzionata con le Ferrovie della Calabria.
Il week end avrà inizio con la partenza da Palermo prevista sabato 18 febbraio, con pullman GT. Il gruppo sarà accolto a Spezzano della Sila dagli amici dell’Associazione Ferrovie in Calabria e proseguirà quindi per Camigliatello Silano, dove prenderà posto presso l’Hotel Edelweiss vicino alla stazione.

Ecco il diario di viaggio dell'esaltante Week End a tutto vapore sulla neve con il “Treno della Sila – Itinerario della Neve”, organizzato dall’Associazione Ferrovie in Calabria, convenzionata con le Ferrovie della Calabria. Una manifestazione alla quale Sicilia in Treno ha collaborato ideando, in concomitanza di questo importante evento, una propria gita sociale aperta al pubblico, con partenza dal capoluogo siciliano la mattina del 18 febbraio 2017. Un fine settimana indimenticabile, un gemellaggio tra le due associazioni che ci ha regalato divertimento ed emozioni.

Vi lasciamo dunque al racconto diviso per giorni, arricchito dal “bottino” fotografico prodotto durante il viaggio. A breve, pubblicheremo sul nostro canale YouTube anche un meraviglioso video. Buona lettura!

ll socio Vincenzo Leonardi ci racconta il tour ferroviario attorno alla Sicilia, organizzato dal socio Massimiliano Lofria per i soci SiT il giorno 9 dicembre. Vi lasciamo al diario di viaggio e alle foto scattate “in corsa”.

L’idea di base era un giro ferroviario, con treni regionali, che toccasse Palermo, Catania e Messina. il sottoscritto parte da Castelvetrano il giorno 9 con il Reg. 8604 alle 5 del mattino; il treno, composto da una doppia di 668, viaggia vuoto, forse la scelta di usare una composizione cosi pesante tra Castelvetrano e Piraineto in orari che presentano una frequentazione bassa dipende dalla necessita di rinvio di materiale.

Il convoglio arriva velocemente a Salemi, si prosegue quindi in auto a causa dell’attuale sospensione dell’esercizio dovuta ai lavori del Passante ferroviario di Palermo. Una infrastruttura benedetta e quindi dei lavori necessari. Però è un peccato non potersi godere il panorama delle prime ore del mattino sulla campagna trapanese, comodamente seduti sui sedili delle ultime littorine ancora viaggianti.