Stampa
Categoria: Il Tram a Palermo - dalle origini al 1946
Visite: 1315

Martedì 8 maggio la Commissione che ha esaminato le quattro proposte progettuali ammesse proclamerà il vincitore del Concorso internazionale di progettazione, con procedura aperta, per la progettazione del “sistema tram Palermo - fase II” progetto generale e progetto I° stralcio.
La seduta, pubblica, si terrà alle ore 10:30 presso la Chiesa di San Mattia dell’ex Noviziato dei Crociferi, in via Torremuzza n° 20.
Con la proclamazione del vincitore saranno resi noti i tracciati delle nuove sette linee della rete tramviaria di Palermo.

Il bando di gara prevede che in seguito alla proclamazione della graduatoria finale, il vincitore riceverà un premio di euro 100.000 e che, con riferimento all'articolo 152 comma 5 del D.Lgs.vo 50/2016 (Codice degli appalti), il pagamento del premio comporta l’acquisizione della proprietà del progetto vincitore da parte della stazione appaltante.
I premi per gli altri “finalisti” sono rispettivamente di euro 50.000 € per il secondo, di euro 30.000 per il terzo. Il quarto classificato riceverà un rimborso spese di euro 20.000. I premi sono tutti al lordo di imposte ed oneri di legge.
Evidenziamo inoltre che il Bando di gara prevede che il Comune di Palermo, qualora decidesse di  avviare  le  successive  fasi  di  progettazione  relative alla  proposta progettuale vincitrice, dovrà affidare la progettazione al vincitore del concorso, mediante procedura negoziata senza bando. Perché ciò sia possibile, il vincitore deve essere in  possesso  dei  requisiti richiesti dal Codice degli appalti (articolo  83) in relazione al valore del servizio di progettazione da svolgere, requisiti già specificati nel bando di gara.
In questo caso, il progettista vincitore sarà incaricato di completare tutte le attività propedeutiche alla progettazione di tutte le linee della fase II: rilievi, studi ed analisi, piani economici, progetto di fattibilità tecnico-economica, prime indicazioni e prescrizioni per la stesura dei piani di sicurezza.
Inoltre, sarà incaricato della progettazione definitiva, della direzione dei lavori e del coordinamento della sicurezza in fase di esecuzione del I° Stralcio. Esso comprende la Tratta A - 6.1 “Balsamo – Croce Rossa”, la Tratta B -5.1 “Stazione Notarbartolo – Duca della Verdura – Libertà”, la Tratta  C – 4.1 “Orleans – Calatafimi”.
Ricordiamo che il concorso internazionale di progettazione è stato bandito dal Comune di Palermo il 27 settembre 2017.
L’importo massimo totale, per l’intervento generale, comprendente l’importo dei lavori e quello delle somme a disposizione dell’amministrazione, è fissato pari a euro 657.188.243,00 iva esclusa, dei quali euro 519.900.000,00 per lavori.
Per quanto riguarda il I° Stralcio, l’importo di progetto è di euro 198.872.027,00 iva esclusa, dei quali euro 157.575.000,00 per lavori.
Infine, il corrispettivo massimo previsto nel Bando per i servizi di ingegneria da affidare al vincitore, con le condizioni prima descritte, è di euro 14.722.436,25 al  netto  di  IVA  e degli altri oneri di legge.