Stampa
Categoria: News
Visite: 2198

Sicilia in Treno rilancia sul proprio sito una interessante proposta prodotta dagli amici di Ferrovie in Calabria e relativa a una rimodulazione particolarmente studiata ed intelligente del servizio notte da/per la Sicilia, da anni perennemente in bilico tra la contrazione e la vera e propria cessazione. Fortunatamente, anche quest’anno si può parlare di momentaneo scampato pericolo: il Ministro dei Trasporti Graziano Delrio e l'Assessore ai Trasporti della Regione Sicilia Luigi Bosco hanno rassicurato che la coppia di InterCity Notte 1956/54-1959/61 Palermo/Siracusa - Roma Termini e viceversa non sarà soppressa. 

Ma è abbastanza concreto il rischio che tale programma sia semplicemente rimandato al cambio d'orario del prossimo mese di dicembre a causa della frequentazione non entusiasmante di entrambi i treni. Nei periodi di bassa affluenza, infatti, le statistiche parlano di un riempimento di metà convoglio per entrambe le coppie. 

Già lo scorso anno l’Associazione Ferrovie in Calabria ha stilato un documento contenente proposte di rimodulazione del servizio InterCity Notte Sicilia/Calabria - Centro/Nord Italia, a parità di km/treno e senza accorpamenti; con l'obiettivo di velocizzare le tracce orarie il più possibile e ridurre i tempi di percorrenza. Tale documento è stato in effetti già inviato alle testate giornalistiche, al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, alla Divisione Long Haul di Trenitalia, e per conoscenza anche agli assessorati ai trasporti delle regioni Sicilia e Calabria, ricevendo purtroppo per ora scarso riscontro in termini di risposte e di interesse.

Sicilia in Treno fa proprie queste idee e si propone, limitatamente ai propri mezzi, di attivarsi per perorare tali suggerimenti migliorativi del servizio. 

Ecco nel dettaglio la proposta di Ferrovie in Calabria:

- Mantenimento della coppia di InterCity Notte 1958/1956 -1959/61 Palermo/Siracusa - Roma Termini e viceversa, con arrivo a Roma Termini alle 7.13 e ripartenza alle 23.00, garantendo il servizio Notte+AV in coincidenza con le Frecce, ed un arrivo nella Capitale ad orario consono con impegni lavorativi;

- Soppressione della seconda coppia di InterCity Notte Palermo/Siracusa - Roma Termini, con arrivo a Roma Termini alle 9.51 e ripartenza alle 21.31;

- Limitazione a Roma Termini per l'Intercity Notte 794/795 Reggio Calabria Centrale - Torino Porta Nuova (ripristinando il servizio esistito fino al dicembre 2011);

- Riutilizzo dei km/treno provenienti dalla soppressione di una coppia di ICN Sicilia - Roma e del tratto Roma - Torino dell'ICN 794/795, istituzione (o meglio ripristino della normalità!) di un collegamento InterCity Notte Palermo/Siracusa - Torino Porta Nuova via Genova, con traccia oraria veloce ed effettuazione solo delle fermate principali in Calabria, ricalcando lo storico "Treno del Sole" Sicilia - Torino;

- Instradamento via Firenze Campo di Marte - Bologna Centrale e consistente velocizzazione, per l'InterCity Notte 1962/1963 Palermo/Siracusa - Milano Centrale, ripristinando di fatto lo storico collegamento Sicilia - Milano rappresentato dagli Espressi "Trinacria" e "Mongibello";

Ferrovie in Calabria (che ovviamente cita anche l’assenza del servizio "auto al seguito" per tutti e quattro i collegamenti notturni tra la Sicilia, la Calabria e Roma/Milano/Torino, come ulteriore elemento che ha peggiorato l’offerta) auspica che altri soggetti condividano tali proposte con l’obiettivo di offrire un servizio che copra in modo efficiente tutte le principali destinazioni italiane.

Facebook